Videogiochi 2018, i migliori videogame per PS4, PC e Xbox

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine

Come ogni anno, il 25 dicembre si avvicina e con esso l’ansia dei regali. Cosa fare per risultare originale in un’epoca in cui tutti sembrano avere già tutto? Regalare un videogioco potrebbe essere la soluzione per risolvere il problema con stile, tanto più che il 2018 è stato un anno davvero ricco di uscite di spessore, quindi stare dietro a tutte era praticamente impossibile.

Approfittando poi degli sconti e delle offerte che i tanti rivenditori (fisici e non) proporranno in questo periodo, si potrebbe anche pensare di farsi un regalo, oltre che farlo ai nostri cari, e giocare qualcosa che ci eravamo persi per strada durante l’anno.

Bando alle ciance, dunque, e partiamo alla scoperta dei migliori videogiochi di questo 2018 che potreste regalare (o regalarvi) per le festività di Natale, ormai alle porte.

 

Red Dead Redemption 2

Non si poteva prescindere da lui, il capolavoro Rockstar Games che è stato in grado di fare incetta di perfect score da parte della critica e del pubblico di tutto il mondo, infrangendo vari record e alzando di un bel po’ l’asticella del medium videoludico. La storia a tinte western che vede protagonista Arthur Morgan ci porta in un momento di transizione tra passato e futuro, un “non tempo” pieno di contraddizioni, eppure estremamente affascinante.

Red Dead Redemption 2 ha ridisegnato il concept di open world senza scendere a compromessi con una scrittura di altissimo livello, e vi terrà incollati allo schermo ben oltre le sessanta ore necessarie per arrivare ai titoli di coda, con a Red Dead Online che propone un’esperienza analoga a quella di Grand Theft Auto Online. Disponibile dal 26 ottobre per PlayStation 4 e Xbox One, RDR2 è un must che qualsiasi appassionato dovrebbe giocare.

 

God of War

Indiscutibilmente il fiore all’occhiello tra le esclusive PlayStation 4 per questo 2018, God of War è andato oltre le aspettative di fan e critica ed è riuscito nella difficile impresa di riportare in auge un franchise con parecchi anni sulle spalle, stravolgendolo tanto nella storia e nei toni, quanto nel gameplay.

Rimettendo i giocatori nei panni di Kratos, i ragazzi dello studio Santa Monica hanno abbandonato il setting della mitologia greca per abbracciare quella norrena, allo stesso modo hanno lasciato la furia e la brutalità delle vecchie storie per abbracciare un racconto più profondo, una storia di crescita basata sul rapporto padre-figlio che riesce a coinvolgere ed emozionare.

 

Marvel’s Spider-Man

Altra esclusiva PlayStation 4 che ha superato ogni aspettativa e ha regalato ai fan dell’arrampicamuri il videogioco più completo e variegato mai realizzato sul personaggio. Marvel’s Spider-Man di Insomniac Games porta i giocatori in un’incredibile ricostruzione di New York City dove svolazzare tra i grattacieli appesi alle ragnatele di Spidey, e stare coi piedi per terra nei panni di Peter Parker e Mary Jane Watson.

Con una storia originale scritta in collaborazione con alcuni dei migliori autori Marvel, il titolo, disponibile dal 7 settembre, è un must per tutti gli appassionati ma anche uno dei migliori action adventure del 2018. Se non l’avete ancora giocato, non può e non deve mancare sotto l’albero di Natale.

 

Forza Horizon 4

Spostiamoci in casa Microsoft dove l’esclusiva più importante dell’anno che volge al termine è stata senz’altro Forza Horizon 4, che puntualmente ha alzato l’asticella qualitativa nel campo dei racing game. Il titolo, sviluppato da Turn 10 Studios e da PlayGround Games, è arrivato su PC Windows e Xbox One il 2 ottobre ed è stato acclamato da critica e pubblico.

Imprescindibile per ogni possessore di Xbox One che sia anche appassionato di giochi di guida a metà strada tra il simulato e l’arcade, il gioco raffina, potenzia ed espande quanto ricevuto in eredità dei capitoli precedenti, proponendo un’esperienza quanto mai stratificata e genuinamente appagante.

 

 

Assassin’s Creed: Odyssey

Nella nostra recensione si è detto che l’epopea di Assassin’s Creed Odyssey potrebbe essere racchiusa in un poema epico, i cui versi narrerebbero una vera e propria odissea attraverso il mondo antico, più precisamente la Grecia del 431 a.C., quando la Guerra del Peloponneso mieteva vittime su ogni fronte comandato dalle principali potenze del tempo, Sparta e Atene.

Dopo una sorta di rinascita nell’Egitto di Origins, Ubisoft sceglie un’altra ambientazione decisamente classica per questo capitolo che incide ancor più profondamente nella rivoluzione della serie, che da action stealth è diventata a tutti gli effetti un gioco di ruolo con meccaniche molto più profonde e variegate che in passato.

Disponibile per PC, PlayStation 4 e Xbox One dal 5 ottobre, il titolo offre anche il supporto post lancio più massiccio mai realizzato per la serie, con due nuovi archi narrativi in arrivo (il primo dei quali è iniziato il 4 dicembre con l’uscita del DLC “L’eredità della prima Lama”.

 

 

Spyro: Reignited Trilogy

Cavalcando l’onda della nostalgia che già aveva premiato Crash N. Sane Trilogy, Activision ha raddoppiato nel 2018 con Spyro Reignited Trilogy che propone i tre capitoli originali delle storie del draghetto viola usciti sulla prima PlayStation, con un remake che ne attualizza la grafica per l’attuale generazione di console.

L’operazione, esattamente come per Crash, ha lasciato invariato il gameplay così come le storie dei giochi originali, concentrando gli sforzi solo sul restyling tecnico. Il risultato è fenomenale e permette ai giocatori più attempati di rivivere questi tre pilastri di qualche decennio fa al meglio della loro forma, dando anche ai più giovani la possibilità di scoprirli per la prima volta.

 

 

Pokémon Let’s Go Pikachu e Let’s Go Eevee

Facciamo un salto anche in casa Nintendo, dove sono arrivati i nuovi giochi Pokémon per la prima volta su Nintendo Switch. È una rivoluzione bella grossa, che segna l’abbandono del 3DS redendo Pokémon non più solo un’esperienza portatile. Eppure tra gli elementi che più caratterizzano questi due nuovi titoli c’è tanto di mutuato da Pokémon GO, l’app in realtà aumentata per smartphone di NianticLab e Nintendo.

Pokémon Let’s Go Pikachu e Let’s Go Eevee sono di certo due capitoli sperimentali della serie, dove è stato stravolto il sistema di combattimento e di cattura, e riportando alle origini il franchise (con una storia che si innesta sul solco dell’originale dei giochi Rosso e Blu per GameBoy), si è cercato di dare un fresh start per riavvicinare i vecchi fan e incoraggiarne di nuovi, lasciando un po’ da parte gli accaniti del competitivo su 3DS. Se giocavate con i Pokémon su GameBoy ma poi avete lasciato la serie, questi giochi fanno proprio al caso vostro.

 

 

Super Mario Party

A Natale non può assolutamente mancare un party game con cui divertirsi insieme ai propri amici (rischiando magari di rovinare qualche amicizia, ma fa parte del gioco), e quale altro gioco vi potrei consigliare se non il nuovo Super Mario Party, arrivato il 5 ottobre su Nintendo Switch?

La nuova esperienza della casa di Kyoto ci propone il gioco da tavolo (virtuale) definitivo, con tutti i personaggi del Regno dei funghi. Lancia il dado e spostati sul tabellone attivando eventi speciali e minigiochi; accumula monete e poi spendile per acquistare le stelle e arrivare alla vittoria. Il concept di gioco è tanto semplice quanto efficace, in grado di far divertire senza troppo impegno bambini e adulti.

 

 

Starlink: Battle for Atlas

Tra le sorprese di questo 2018 c’è senz’altro Starlink: Battle for Atlas, il nuovo toys-to-life di Ubisoft che risulta godibile anche per un pubblico più anzianotto del solito target del genere (pur restando un prodotto principalmente rivolto ai più giovani), per merito di una bella storia che si sviluppa in orizzontale.

Connetti i tuoi giocattoli modulari e guardali prendere vita in tempo reale nel gioco grazie alla tecnologia Starlink. Scegli il pilota, seleziona la nave e abbina le armi come vuoi per creare il tuo personale stile di gioco. Chicca per i fan Nintendo: grazie a una collaborazione con Ubisoft nel gioco è presente anche Fox McCloud, icona della serie StarFox.

 

 

Monster Hunter: World

Se non siete dei fan storici della serie può essere che in un anno così denso di uscite vi siate dimenticati che il 26 gennaio ha fatto il suo esordio su PC, PlayStation 4 e Xbox One Monster Hunter: World, il capitolo più ambizioso mai realizzato da Capcom. Se siete alla ricerca di un gioco la cui parola d’ordine sia sfida, non c’è regalo migliore da recuperare.

Il titolo propone la più ricca e completa esperienza della serie, con una mappa vastissima che sancisce l’abbandono della transizione durante lo spostamento tra le varie aree e un comparto multiplayer rinnovato che conserva lo spirito dei precedenti capitoli ma punta a perfezionarlo grazie alle nuove tecnologie a disposizione.

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine