Il torrone di Bagnara in vetrina alla fiera internazionale di Rho

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine

RHO C’era il torrone morbido all’arancio, al cedro e al bergamotto, il panettone al torrone Igp, dolce tipicamente meneghino in omaggio proprio alla città ospitante con madrina d’eccezione Gina Aquino, responsabile del dipartimento dell’internazionalizzazione della Regione Calabria e, soprattutto, c’erano sua eccellenza il Torrefatto Glassato e sua maestà il Martiniana, a deliziare occhi e palato dei golosi avventori che, sabato scorso, hanno preso d’assalto il Padiglione 3 (spazio istituzionale dedicato alla Regione Calabria) per assistere allo show cooking dei mastri torronai del Consorzio di Tutela del Torrone di Bagnara. “L’ artigiano in fiera”, alla Fieramilano di Rho, si è aperta proprio con l’esibizione dei pasticcieri della Costa Viola, che hanno inaugurato lo spazio istituzionale della Regione Calabria della rassegna enogastronomica mondiale (di scena fino al 9 dicembre); 3mila espositori da 100 Paesi, 9 padiglioni per 310mila metri quadrati di superficie espositiva.
I canti, le danze, i colori ed i sapori della Calabria hanno caratterizzato il primo giorno di esposizione, con le degustazioni accompagnate dalle note ed armonie calabre del gruppo folk Sabatum Quartet, di Bisignano, il tutto sotto l’attenta regia del dipartimento dell’internazionalizzazione della Regione.
Esibizione che proseguirà nei prossimi giorni con la presenza di realtà del calibro dell’Accademia del Teglio, della Federazione italiana cuochi con la nazionale italiana Chef all’opera, oltre che dell’Associazione Pizzaioli Napoletani, per restare solo alle eccellenze culinarie nostrane. Ferdinando Careri, Carmelo Cardone e Paolo Caridi, in rappresentanza del Consorzio, si sono rimboccati le maniche dando vita allo show che ha deliziato occhi e palati.
«La soddisfazione maggiore – dichiara Maurizio Gramuglia, responsabile della comunicazione per il Consorzio – è legata alle richieste di acquisto fatte dalle persone che hanno degustato il torrone appena prodotto ritenendolo unico nel suo genere e molto buono. Ha colpito nel segno, anche il panettone al torrone di Bagnara IGP studiato dal maestro pasticciere, Paolo Caridi, che ha sempre dato un fondamentale supporto e sostegno alle nostre iniziative. Questo ci convince a continuare nella valorizzazione del nostro Torrone di Bagnara iniziando dal prossimo anno un programma triennale di maggiore presenza nelle fiere nazionale e in eventi che possano aumentare la conoscenza del prodotto e dell’area che ha il merito di produrlo».

L’articolo Il torrone di Bagnara in vetrina alla fiera internazionale di Rho proviene da Corriere della Calabria.

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine