Melbourne. L’uomo ucciso nell’attentato terroristico è Sisto Malaspina, 74 anni, notissimo e amato ristoratore italiano

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine

Si chiamava Hassan Khalif Shire Ali e aveva 30 anni l’attentatore di Melbourne che ieri ha ucciso a coltellate un uomo di 74 anni – il noto ristoratore di origini italiane Sisto Malaspina – ferendone altri due prima di essere ucciso a colpi di arma da fuoco da un poliziotto. Lo ha reso noto la polizia, che oggi ha eseguito perquisizioni in due abitazioni nella periferia occidentale della città, secondo quanto riporta il Guardian. Shire Ali era arrivato in Australia dalla Somalia negli anni Novanta ed il suo passaporto era stato annullato nel 2015, ma non veniva monitorato in modo attivo dalla polizia.

Il Pellegrini’s era una istituzione a Melbourne, il primo ristorante in città a dotarsi di una macchina per l’espresso. Sisto Malaspina, l’australiano di origini italiane ucciso a coltellate a 74 anni in un attacco terroristico, aveva aperto il locale su Bourke Street nel 1974. Il ristorante italiano, di cui Malaspina era proprietario insieme al socio Nino Pangrazio, era molto noto. Di fronte all’ingresso del locale, che rimarrà chiuso fino a lunedì “a causa di un incidente”, è stato allestito un memoriale spontaneo: accanto a una foto della vittima e a un libro per le condoglianze, la gente ha deposto fiori e bigliettini. Malaspina, arrivato in Australia a 18 anni, “aveva una grande personalità”, commenta Brendan Nottle, un ufficiale della sede della Salvation Army aperta proprio di fronte al locale, e i suoi clienti ricordano il calore con cui venivano accolti, la vivacità del locale e come il suo proprietario fosse “pieno di vita”.

Il leader del Partito Laburista australiano e attuale capo dell’opposizione in Parlamento, Bill Shorten, ha espresso oggi il suo cordoglio di fronte alla morte di Sisto Malaspina. “Scioccante, irreale e straziante”, ha commentato Shorten su Twitter. “Frequento Pellegrini’s dai tempi della scuola. Avevo appena visto Sisto lunedì mattina. Aveva insistito che io provassi la sua torta di mandorle. Egli è una icona di Melbourne e un vero gentiluomo. Impossibile immaginare la devastazione della sua famiglia e del suo personale”.

La star Russell Crowe su Twitter ha espresso il suo lutto: “Il mio cuore si spezza”, ha scritto in italiano. “Vado da Pellegrini’s dal 1987”, ha proseguito in inglese. E ancora: “Non sono mai stato a Melbourne senza passare dal mio Sisto… Mio dolce e leale amico, accoltellato in strada da un pazzo”. Il messaggio su twitter di Russel Crowe si chiude con queste parole in italiano: “Così triste”. La modella danese Helena Christensen ricorda Sisto Malaspina, “Sisto, sei sempre stato meraviglioso con noi, è stato un onore conoscerti, ti porteremo sempre nel cuore. Che uomo meraviglioso era Sisto Malaspina. Quando sono stata a Melbourne all’inizio dell’anno mi svegliavo ogni mattina entusiasta di sapere che avrei avuto il privilegio di aver Sisto che ci serviva nel suo bel caffè Pellegrini’s. Ci raccontava storie della sua vita, ci parlava con amore e orgoglio della sua famiglia, dei suoi dipendenti, dei suoi clienti e delle sue deliziose torte”, ricorda la modella nel post. “Ci ha fatto ridere e ci ha fatto innamorare di lui”, aggiunge Christensen.

Share

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine