Il fascino dei colori, Gjergj Kola in mostra a Riva

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine

Fino al 20 dicembre il «Liberty Café» di viale Damiano Chiesa a Riva del Garda, ospita la pregevole mostra personale del pittore Gjergj Kola. L’artista illirico sa ammaliare col fascino dei colori, offre al visitatore un cuore poetico col quale immergersi nel quotidiano; nei ritratti, segnati dalla bellezza del tempo, sa cogliere e trasfigurare l’anima. Emozioni piene, calde, quelle delle opere del poliedrico artista.
Nato il 6 maggio 1967 a Durazzo (AL), Kola ha studiato arte visiva (pittura e litografia) a Scutari ed a Tirana.
Ha vissuto e lavorato come insegnante d’arte ad Alessio; nel 1991 a causa delle agitazioni politiche in Albania si è trasferito a Kozani (GR) dove ha continuato ad insegnare fino al 2013; ora risiede con la sua famiglia a Riva del Garda (TN).
Ha dipinto ed esposto i suoi lavori in molti Paesi dalle gallerie d’arte ai musei di fama mondiale, in Europa, in Asia, in Africa ed in America con le mostre collettive e personali. È autore di moltissime illustrazioni per libri che sono stati pubblicati in diverse lingue: Albanese, Greco, Italiano, Francese, Inglese, Spagnolo, Tedesco, Portoghese, Norvegese, Turco, Arabo, Cinese. Ha ricevuto ottime valutazioni da parte di critici di livello internazionale e molte sono pubblicate in libri d’arte. Ha esposto in più di 143 mostre tra personali e collettive. Tra le fondazioni che hanno il diritto di esporre e promuovere la pittura di Gjergj Kola, ci sono le fondazioni: Artists Across Continents (Norvegia), Linpold NY (USA); il professor Kostantinos Fotiadhis di Salonicco (GR) ha esposto l’opera di Kola, in alcune città della Grecia e dei Paesi vicini, ma anche a Toronto (Canada), New York, Chicago (USA), Mosca (Russia) Kiev, Marioupolo (Ucraina).
Per il lavoro e la presenza della sua arte Gjergj Kola ha ricevuto diversi premi tra i quali i più importanti: 1. Targa onoraria per il contributo nella cultura greca dal museo di Kozani (GR) 1998.
2. Primo premio nella mostra nazionale della cultura popolare ad Atene in collaborazione con il Museo di Ptholomaidha 2009.
3. Medaglia d’oro nell’ambasciata Brasiliana in Norvegia 18-09-2015, 4. Medaglie d’oro Museo del Louvre di Parigi 23-10-2015.
5. Medaglie d’oro Galleria La Pigna Roma 23-10-2015.
Nell’aprile 2018 è stato pubblicato un volume curato dal professor Konstantinos Fotiadhis di Salonicco con i dipinti di Gjergj Kola e dedicati al genocidio Ponto-Greco; a questi dipinti sarà dedicata una sala speciale al Museo del genocidio in costruzione a Salonicco. Nel maggio 2018 è stato pubblicato il libro “Un anima vibrante” con le poesie della poetessa Victoria Dragone, ispirato ai dipinti di Gjergj Kola. A Giugno 2018 è stato pubblicato il libro “Ipazia di Alessandria“ di Vjollca Kola ed illustrazioni di Gjergj Kola.

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine