Scontri nel Pd, Nicolazzi: «Pronto a lasciare il partito»

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine

CROTONE «Sono molto perplesso per il comportamento di Mario Oliverio e non so se continuerò a stare nel Partito democratico». Lo ha detto il sindaco di Petilia Policastro, Amedeo Nicolazzi, «sconcertato per le dichiarazioni relative ai finanziamenti della strada del Petilino». Ieri il presidente della Provincia di Crotone, Ugo Pugliese, ha diffuso un comunicato con il quale ha annunciato che «la strada del Petilino sarà presto completata».
Si tratta di un’arteria che dovrebbe fare uscire dall’isolamento l’intero territorio del Petilino. Nicolazzi, da quando è diventato sindaco, si è battuto per ottenere i finanziamenti e completare il tracciato stradale, avviato da anni e destinato a restare una incompiuta.
Nel comunicato di ieri Pugliese dà il merito del finanziamento ottenuto dalla Provincia per il completamento della strada, con il decreto regionale del 2 novembre scorso, alla sue attività di presidente dell’ente intermedio, «alla tenacia del consigliere provinciale Armando Foresta», sindaco di Mesoraca, e «al fondamentale supporto della consigliera regionale Flora Sculco».
Imbufalito, Nicolazzi sottolinea: «Pugliese e Sculco non possono prendersi meriti che non hanno; loro non sanno nemmeno dove si trova la strada del Petilino». La colpa, secondo il sindaco di Petilia, «è tutta di Oliverio che fa i giochetti politici per penalizzare i sindaci del Pd».

Gaetano Megna
redazione@corrierecal.it

L’articolo Scontri nel Pd, Nicolazzi: «Pronto a lasciare il partito» proviene da Corriere della Calabria.

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine