Monsignor Maggiolini, dieci anni dopo la morte il ricordo di “un vescovo fuori dagli schemi”

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine

A dieci anni dalla morte, la Diocesi ricorda monsignor Alessandro Maggiolini, vescovo di Como dal marzo 1989 al dicembre 2006, scomparso l’11 novembre 2008. All’interno del Duomo è stata allestita una mostra fotografica, dal titolo “La mia vita è per voi”, otto pannelli verticali di grande formato che ripercorrono alcuni aspetti della vita e dell’attività pastorale di monsignor Maggiolini, dall’impegno nella Chiesa ambrosiana all’episcopato in diocesi a Carpi, il ruolo nella stesura del Catechismo della chiesa cattolica, unico italiano chiamato da Giovanni Paolo II nel comitato di redazione, l’episcopato lariano e l’impegno nel ministero del confessionale nelle ultime fasi della sua vita.

Domenica 11, nell’anniversario della morte, sempre in Cattedrale è in programma a partire dalle 15.15 un momento di ricordo. Dopo il saluto del Capitolo del Duomo, Daniele Premoli, ricercatore all’Università Cattolica di Milano, curatore della mostra e autore del libro “Alessandro Maggiolini – Un Vescovo fuori dagli schemi” tratteggerà il profilo umano, pastorale e biografico del presule. Porterà la sua testimonianza Maria Carla Buzzi, che seguì e fu di sostegno a monsignor Maggiolini dal 2004 fino al giorno della sua morte. Don Guido Calvi, a seguire, presenterà il volumetto che ripropone la “Lauda” composta da Maggiolini per la Cattedrale. Il Centro Studi Nicolò Rusca, infine, illustrerà l’inventario in corso e in parte già realizzato dell’archivio privato del presule nonché la catalogazione della sua biblioteca.

Alle 17 il vescovo, monsignor Oscar Cantoni, presiederà la messa di suffragio.
<Un evento, sottolinea Premoli – per riscoprire il Maggiolini “privato” e non solo quello “pubblico”, che tante etichette contrastanti si è attirato>.

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine