Francia, pagina facebook Italiani a Marsiglia: trovato il corpo di Simona Carpignano

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine

Secondo quanto si legge sulla pagina Facebook Italiani a Marsiglia, il corpo di Simona Carpignano sarebbe stato trovato sotto le macerie del palazzo crollato due giorni fa nel centro di Marsiglia, al numero 65 della rue d’Aubagne. Sono sei i corpi rinvenuti finora dalle autorità, di due donne e quattro uomini. Simona Carpignano ha 30 anni, è di Taranto, e da sei mesi, dopo essere stata a Parigi, si è trasferita nella città francese per studiare e trovare un lavoro: viveva da sola in uno degli appartamenti al terzo piano di uno dei due edifici crollati. Una palazzina era disabitata perché dichiarata inagibile; nell’altra ci abitavano – sembra – una decina di famiglie. Il terzo edificio è stata abbattuto dalla Protezione civile, subito dopo il crollo, per problemi di sicurezza.

Allo “stato attuale” le cause precise del crollo degli edifici a Marsiglia “non sono ancora state stabilite”. Lo ha dichiarato il procuratore di Marsiglia, Xavier Tarabeux. “A questo punto è prematuro imputare delle responsabilità penali” tenuto conto “della complessità della situazione”, ha aggiunto il pubblico ministero. “Non si sa quale dei due edifici abbia portato al collasso”, ha continuato sottolineando che le costruzioni di rue Aubagne sono datate nella fine del 18esimo secolo e gli immobili sono stati costruiti “uno appoggiato all’altro”. Gli investigatori hanno raccolto prove che dimostrano che l’edificio al civico 65 si era “spostato” prima del crollo, Inoltre uno dei residenti aveva chiamato i vigili del fuoco nella notte precedente il crollo per “segnalare l’allargamento di una crepa nel suo appartamento”. Poi li ha richiamati una seconda volta per dire loro che “non era necessario intervenire”.

Share

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine

https://www.youtube.com/embed?listType=playlist&list=PLDPQRwnHVv5uqdIyztnnQcnvvAReV1xt_[/embedyt