Federica Brignone, in acqua con gli sci in difesa del mare

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine

Dieci anni insieme, dieci anni di grandi traguardi sportivi. La campionessa dello sci azzurro Federica Brignone e Banca Generali confermano il rinnovo fino al 2020 della loro collaborazione, nata nel 2010 e continuata attraverso momenti gloriosi come l’argento al mondiale di Garmisch nel 2011 e lo storico bronzo ai giochi olimpici invernali di PyeongChang 2018. Per festeggiare la partnership, dunque, è stato annunciato l’inizio della seconda fase del progetto “Traiettorie Liquide”, la speciale iniziativa di responsabilità ambientale che vede la sciatrice e la banca ancora una volta fianco a fianco per promuovere la tutela dei mari e del loro ecosistema.

“Il mio legame con il mare è da sempre fortissimo, anzi, credo di essere stata prima al mare che in montagna nella mia vita. Da piccola i miei genitori mi chiamavano foca monaca, perché non volevo mai uscire dall’acqua -, sorride Federica. – Quello che spero di riuscire a comunicare con Traiettorie Liquide è l’importanza di prenderci cura del nostro mare, anche attraverso i piccoli gesti della quotidianità e l’attenzione a non inquinare. Dobbiamo pensare al futuro del nostro pianeta, e a quello che lasceremo in eredità alle generazioni di domani”.

La campionessa si è così calata nelle acque del mare siciliano con la sua tenuta da gara, sci compresi, per essere immortalata dall’obiettivo del visual artist Giuseppe La Spada. “In queste fotografie c’è il richiamo al rischio concreto del riscaldamento globale, che sta progressivamente portando allo scioglimento dei grandi ghiacciai del pianeta, trasformando la neve in acqua -, sottolinea l’artista. – Ma anche una riflessione sull’inquinamento dei mari”. Negli scatti nella seconda fase di Traiettorie Liquide, che saranno presentati in un road show attraverso una serie di esposizioni nelle filiali di Banca Generali, Federica Brignone si ritrova infatti a nuotare in mezzo ad asfissianti sacchetti e rifiuti in plastica, mettendosi nei tutt’altro che piacevoli panni di pesci e animali marini oppressi dagli sgradevoli intrusi del loro habitat.

“Come avvenuto la scorsa estate a Lipari -, riprende la campionessa – mi sono messa volentieri a disposizione del progetto anche quest’anno per immergermi in acqua con la mia tenuta da competizione e raccontarvi, tramite le foto di Giuseppe, la terribile sensazione di essere circondata e soffocata dalla plastica, con enormi difficoltà di movimento. Purtroppo questo è quello che stanno vivendo i pesci, le tartarughe e gli abitanti dei nostri mari. Dobbiamo impegnarci tutti quanti per fermare questa terribile catastrofe”.

Ma non è tutto. Per sottolineare ulteriormente la sua dedizione alla causa, la sciatrice ha deciso di adottare una speciale mascotte disegnata appositamente dal Gruppo Alcuni, casa di produzione specializzata nella creazione di cartoni animati per bambini. Sui guanti e sul casco di Federica, accanto agli sponsor e al logo di Banca Generali, è così comparsa Blue, una sorridente delfina di colore blu – appunto – pensata per sensibilizzare sulla questione ambientale anche i più piccoli. “L’ho subito amata, perché è sorridente e simpatica. E poi è del mio colore preferito -, commenta l’atleta. – Si tratta di un personaggio semplice, ma molto comunicativo, che spero possa fare breccia nel cuore dei più piccoli, ma anche dei loro genitori. Quando penso all’obiettivo di questo progetto, non posso fare altro che pensare anche ai bambini: saranno loro il nostro futuro, e voglio che possano godere di un mare pulito e sicuro, proprio come quello di quando ero piccola io”.

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine