«Da Callipo scelta sbagliata e non giustificabile»

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine

CATANZARO «Mi pare che sia necessario interrogarsi urgentemente e in modo chiaro sul civismo in salsa calabra. Tutti ne parlano ma è chiaro che ognuno lo interpreta a modo suo. Io rimango dell’idea che i partiti siano delle comunità e che la politica sia costruire alleanze – nella società, non ai caminetti – e che questo può essere realizzato a partire da identità chiare, non da una somma di individualità ognuno delle quali persegue un proprio interesse. Altrimenti diventa tutto una melassa indigeribile». Il deputato del Pd ha parlato proprio pochi giorni fa, in un’intervista al Corriere della Calabria, dello strano civismo che ha permeato le elezioni provinciali di Vibo Valentia. Dopo l’uscita di Gianluca Callipo, sindaco dem di Pizzo Calabro che ha annunciato il proprio sostegno per Mario Occhiuto in vista delle prossime regionali, l’ex vicepresidente della giunta regionale torna sulla questione. «Ho anche l’impressione che gli elettori non capiscano più le ragioni di certe evoluzioni e chiedano invece chiarezza e coerenza nelle scelte – dice –. Se c’è un problema nel partito, se si ritiene che il partito non presenti spazi democratici adeguati o che non abbia le parole e le idee giuste per i tempi difficili che viviamo, allora penso sia doveroso restare e provare a cambiare, perché cambiare si può e l’abbiamo visto con chiarezza proprio nelle ultime elezioni provinciali. Se invece si lasciano spazi vuoti è ovvio che non ci si può poi lamentare che siano occupati da altri». 
Viscomi ribadisce che «identificare il partito con le istituzioni è un errore concettuale, politico e strategico; per questo ritengo che il gioco delle candidature alle regionali e lo stesso spazio politico del Partito democratico non siano ancora né conclusi né esauriti. La Calabria ha bisogno di uomini e donne credibili, coerenti, competenti e coraggiosi per affrontare le sfide difficili di questo momento. A queste donne e a questi uomini il Partito democratico deve aprire le porte. Per questo la scelta di Callipo a me pare sbagliata e non giustificabile».

L’articolo «Da Callipo scelta sbagliata e non giustificabile» proviene da Corriere della Calabria.

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine