Hallstatt, il villaggio austriaco che ospita milioni di cinesi

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine

Hallstatt mountain village in fall, Salzkammergut, Austria

Hallstatt, a circa 75 chilometri a sud-est di Salisburgo (due ore mezza d’auto da Tarvisio), è il villaggio da cartolina per eccellenza. Il motivo è facile da comprendere: il borgo nel Salzkammergut conta meno di 780 abitanti e i suoi edifici cinquecenteschi in stile alpino si distendono ad arte sullo splendido laghetto. Qui le auto sono bandite e a 350 metri di altitudine a monte del paese, nel cuore della montagna, si possono ammirare i resti di una delle più antiche città minerarie del mondo, sicuramente la miniera di sale più antica d’Europa.

Tutti in Cina conoscono Hallstatt

Ebbene, in questo incantevole borgo dell’Alta Austria (Patrimonio Unesco dal 1997) arrivano da qualche anno orde di turisti. Più di un milione quest’anno. Tantissimi, forse troppi. Soprattutto tra quelli asiatici Hallstatt si è conquistato un vero “status di culto” riferisce la Süddeutsche Zeitung. «Tutti in Cina conoscono Hallstatt», racconta Lien Bo. L’idilliaco paese registra più di 150.000 pernottamenti all’anno; in un solo giorno arrivano fino a 10mila persone.

La fotocopia “made in China”

Il motivo di tanto successo? Vicino a un lago artificiale alla periferia della città cinese di Luoyang, nel Guangdong, hanno costruito nel 2012 una replica (quasi) perfetta del paesino alpino. Tuttavia, al contrario rispetto al lago. E senza che in Austria ne sapessero nulla.  Ovviamente la versione in salsa cinese sembra più una decorazione di cartongesso. Vista da vicino, infatti, non c’è paragone con l’originale. Sebbene il clone nel Paese del Dragone non sia mai piaciuto agli abitanti di Hallstatt, alcuni operatori turistici hanno visto nella copia “made in China” anche una grande opportunità di profitto. E infatti: Hallstatt è diventata tappa obbligata del viaggio in Europa anche dei turisti da Taiwan, Corea del Sud, Giappone, India.

Villaggio, non museo

I problemi di sovraffollamento iniziano però a farsi sentire: foto di nozze e foto ricordo ad ogni angolo, code negli alimentari, droni che volano nei cieli, ingorghi e pullman. Molti visitatori, in ogni caso, restano sorpresi di fronte al fatto che Hallstatt non sia “un villaggio museo”, ma un luogo dove la gente vive e lavora. A differenza della Hallstatt facsimile in Cina. Curiosi di vedere se è meglio l’originale o la copia? Cliccate sulla gallery (in alto) e provate a cercare le differenze.

 

L’articolo Hallstatt, il villaggio austriaco che ospita milioni di cinesi sembra essere il primo su Dove Viaggi.

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine