Doping: Filippo Magnini squalificato per 4 anni

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine

Pesantissima squalifica per uno dei più grandi nuotatori italiani di tutti i tempi. Quattro anni di squalifica per Filippo Magnini: è questa la decisione presa dal Tribunale nazionale antidoping di Nado Italia (Tna) nei confronti dell’ex campione azzurro di nuoto, a processo per uso o tentato uso di sostanze dopanti (art. 2.2 del codice Wada). L’accusa aveva chiesto otto anni di stop.

Anche l’altro velocista sotto accusa, Michele Santucci, è sgtato condananto a 4 anni per uso o tentato uso di doping.

Magnini, bicampione del mondo dei 100 sl di Montreal e Melbourne, paga la frequentazione col nutrizionista Guido Porcellini, a sua volta squalificato 30 anni e a processo penale a Pesaro.

Il tribunale aveva archiviato l’inchiesta

Magnini aveva professato la sua innocenza poggiandosi anche sul fatto che il tribunale penale aveva archiviato ogni sua responsabilità. Ma la Procura sportiva è stata inflessibile e il solo sospetto viene punito. Adesso Magnini e Santucci potranno ricorrere in appello, e – in ultima istanza – al Tribunale sportivo (Tas) di Losanna. Dal processo di alcune settimane fa, Magnini era uscito più ottimista: “Ho raccontato semplicemente la verità e ora sono tranquillo. Che sono totalmente estraneo ai fatti”.

Mai risultato positivo in carriera

La sentenza era stata rinviata ad oggi. Magnini si è ritirato un anno fa. Nel corso della sua carriera non è mai risultato positivo.

 

Coinvolgeranno la Pellegrini?

Non si sa se, come è accaduto per Isolde Kostner, la vicenda finirà per coinvolgere anche una stella del nuoto mondiale come Federica Pellegrini. Sono attese dichiarazioni per le prossime ore.

Federica, infatti, oltre a essere stata a lungo la fidanzata di Pippo, fino alle Olimpiadi brasiliane, ha condiviso allenatori e team con Magnino per diversi anni.

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine