Affluenti dell’Avisio, stop alla pesca

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine

Lo ha deciso la Magnifica, dopo il maltempo

Sarà sospesa per tutto il 2019 la pesca su tutti i rivi affluenti del torrente Avisio, ad esclusione del tratto urbano del Travignolo, così come l’apertura della pesca sui torrenti alpini, visto che non potrà essere garantita la transitabilità delle strade. 
 
Lo ha deciso il consiglio dei Regolani della Magnifica Comunità di Fiemme (d’accordo tutti i presidenti delle associazioni pescatori della valle) nell’ultima seduta di giovedì sera, dopo la violenta alluvione di fine ottobre ed i danni ingenti provocati al patrimonio forestale, alla viabilità montana, ai corsi d’acqua ed alla fauna ittica.
Il consiglio ha anche deciso di mantenere invariato il regolamento/disciplinare di pesca. 
La Magnifica, con il dottor Andrea Bertagnolli dell’Ufficio Tecnico Forestale, sarà inoltre l’unico punto di riferimento con i Bacini Montani della Provincia, deputati ad intervenire per il ripristino della viabilità e della sicurezza dei torrenti.
 
Nel corso della seduta, si è parlato diffusamente anche del Palazzo e di una importante iniziativa in programma dal 12 luglio 2019 al 13 aprile 2020. Sarà infatti allestita una grande mostra sulla «Storia del Palazzo», con lo scopo di far scoprire al visitatore la secolare attività di questo storico monumento e la sua evoluzione architettonico-funzionale, da torre di avvistamento a Museo Pinacoteca. Sono previste la creazione di un rendering multimediale, predisposto dallo studio grafico di Stefano Benedetti di Trento, e l’esposizione, su appositi pannelli, di documenti e fotografie provenienti dall’archivio, per una spesa complessiva di 15.500 euro più Iva. Tutto il materiale sarà utilizzabile anche per la futura gestione dei programmi del Palazzo. Per quanto riguarda la stagione invernale 2018/2019, il Palazzo sarà aperto dal 7 dicembre fino al 21 aprile nei giorni di venerdì, sabato e domenica dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18.30, con aperture straordinarie il 27 dicembre, il 2 e 3 gennaio ed il 22 aprile. Confermate le tariffe d’ingresso. 
 
Per l’inverno, grazie all’encomiabile impegno degli addetti, vengono proposte numerose iniziative: appuntamenti sul territorio, attività per le famiglie, incontri con la musica, visite guidate, convegni d’arte ed altre iniziative per i giovani. Per potenziare il personale negli orari di apertura, si è anche deciso di assumere part time, fino al 22 aprile, Sabrina Bosetti di Carano, per una spesa complessiva di 4.600 euro. 
 
Altre delibere hanno riguardato l’approvazione della contabilità finale relativa alla revisione del Piano di Gestione Forestale del terzo distretto B (totale 48.601 euro), il consuntivo della 54ma festa del boscaiolo (7.260 euro le entrate, 9.628 le spese, con un disavanzo di 2.368 euro, coperti dal contributo di 1.500 euro del Bim Adige e per il resto da risorse proprie dell’Ente), il nuovo inquadramento (con passaggio di categoria) degli operai forestali che hanno dato dimostrazione di grande impegno sul lavoro.
 
Sono stati poi stabiliti i contributi alle case di riposo, per i pacchi dono destinati agli anziani ospiti (1.000 euro ciascuna a quelle di Tesero e Predazzo, 300 a quella di Vigo di Fassa e 150 a quella di Egna e Montagna) e sono stati confermati gli omaggi natalizi ai dipendenti (lo scambio di auguri è previsto il 21 dicembre), per una spesa complessiva di 5.500 euro. Infine, 11.000 euro che un Vicino (anonimo) ha versato all’Ente per essere distribuiti ad associazioni di volontariato e di solidarietà sociale, sono stati destinati all’associazione Fiemme Solidale (3.000), all’associazione «Rencureme» (2.000), alla Fondazione «Il Sollievo» (2.000) ed a favore di privati Vicini bisognosi (3.000). Ultima seduta il 20 dicembre, per l’approvazione del bilancio di previsione 2019.

Mia Immagine

Pulsanti abilitati solo per info: Finanziamenti e Agevolazioni

Mia Immagine